Martedì 23 luglio, ore 21.00Burattino senza fili
con Bruno Siciliano e gli artisti del Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno
Conduce Rosita Sosto Archimio

Belvedere di Villa Rufolo

Martedì 23 luglio
Extra Festival
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.00
Burattino senza fili
Automi, Robot, Intelligenze artificiali: la nuova travolgente
rivoluzione industriale in una serata tra scienza e spettacolo
con Bruno Siciliano, ordinario di Robotica all’Università Federico II
di Napoli, e gli artisti del Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno
Musiche di Lully, Bach, Clarke e Purcell
Conduce Rosita Sosto Archimio
Ingresso libero su prenotazione

Ensemble Strumentale del Conservatorio “G. Martucci” di Salerno
Violini: Mauro Tamburo, Mario Palermo, Nicoletta Cuomo, Antonio 
Nobile, Elena Vesna, Valentina Mennillo
Viola: Selena Cantarella
Contrabbasso: Francesco Mosca
Flauto: Rossella Corbino
Fagotto: Gaetano Varriale
Percussioni: Andrea De Chiara
Direttore Massimiliano Carlini

 

Programma
J.B. Lully Marche de Savoye
J.S. Bach Contrappunto n. 1 dall’Arte della fuga
J.B. Lully Les folies d’Espagne
”        Marche pour la cérémonie des Turcs
J. Clarke  Trumpet Voluntary
H. Purcell Pavane e ciaccona in Sol minore
”        Trumpet Tune

 

Gli straordinari avanzamenti della robotica e dell’intelligenza artificiale stanno già cambiando, spesso senza la nostra piena consapevolezza, il modo di produrre, consumare, comunicare. E molte delle nostre attività quotidiane, nei prossimi anni, saranno fortemente trasformate grazie all’impatto di queste nuove applicazioni tecnologiche. Ciò che un tempo era solo oggetto della narrazione fantascientifica oggi è sempre più reale e vicino; e, soprattutto, i progressi sono così veloci che è difficile immaginare che cosa accadrà domani. Questi affascinanti temi saranno al cuore del secondo appuntamento scientifico curato da Città della Scienza: Bruno Siciliano, ordinario di Robotica e Automatica all’Università “Federico II” di Napoli, racconterà al pubblico lo stato dell’arte e le prospettive della ricerca tecnologica in questo settore, presentando anche alcuni esempi della propria ricerca; mentre i giovani musicisti del Conservatorio “G. Martucci” di Salerno, diretti dal Maestro Massimiliano Carlini, interpreteranno in chiave musicale i temi della serata, presentando anche un progetto assolutamente innovativo, curato dal Maestro Imma Battista, direttore del Conservatorio salernitano.