Domenica 26 settembre, ore 11.00Orchestra da camera “Accademia di Santa Sofia”
Anna Tifu, violino

Auditorium Oscar Niemeyer

Domenica 26 settembre
Auditorium Oscar Niemeyer, ore 11.00
Orchestra da camera “Accademia di Santa Sofia”
Anna Tifu, violino
Musiche di Vivaldi, Vitali
Posto unico €20

Programma

Antonio Vivaldi
Concerto in sol maggiore per archi e basso continuo “Alla rustica”, RV 151

Tomaso Antonio Vitali
Ciaccona in Sol minore per violino, archi e basso continuo

Antonio Vivaldi
Le Quattro Stagioni, da Il Cimento dell’armonia e dell’inventione

Concerto in mi maggiore per violino e orchestra “La primavera”, op.8 n.1, RV 269
Concerto in sol minore per violino, archi e continuo “L’estate”, op.8 n.2, RV 315
Concerto in fa maggiore per violino, archi e continuo “L’autunno”, op.8 n.3, RV 293
Concerto in fa minore per violino, archi e continuo “L’inverno”, op.8 n.4, RV 297

 

Biografie
Anna Tifu. Vincitrice nel 2007 del prestigioso concorso internazionale George Enescu di Bucarest, Anna Tifu è considerata una delle migliori interpreti della sua generazione. Nata a Cagliari, ha iniziato lo studio del violino all’età di sei anni sotto la guida del padre e a suonare in pubblico a 8 anni, vincendo il primo premio con Menzione Speciale di Merito alla Rassegna di Vittorio Veneto. A undici anni ha debuttato come solista con l’Orchestre National des Pays de la Loire e l’anno dopo, all’età di 12 anni, debutta alla Scala di Milano con il Concerto n.1 di Max Bruch. All’età di quattordici anni vince il 1° premio al Concorso Internazionale Viotti Valsesia e nello stesso anno vince il 1° premio al Concorso Internazionale M. Abbado di Stresa. Si diploma, appena quindicenne, al Conservatorio di Musica di Cagliari con il massimo dei voti e la Menzione d’Onore. Ha studiato con Salvatore Accardo all’Accademia Walter Stauffer di Cremona e successivamente all’Accademia Chigiana di Siena dove, nel 2004, ottiene il Diploma d’Onore. Viene ammessa, all’età di 17 anni, al Curtis Institute di Philadelphia dove ha studiato con Aaron Rosand, Shmuel Ashkenasi e Pamela Frank e si perfeziona in seguito a Parigi dove ottiene il diploma superiore di Concertista. Si è esibita con alcune tra le più prestigiose Orchestre Nazionali ed Internazionali come l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Nazionale della Rai di Torino, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, del Teatro Lirico di Cagliari, Filarmonica Arturo Toscanini, Israel Philharmonic soloists, Prague chamber Orchestra, Orchestra Filarmonica del Qatar, al fianco d’importanti direttori tra i quali Yuri Temirkanov, Gustavo Dudamel, Juraj Valčuha, Julian Kovatchev. Recente è il suo debutto per la casa discografica Warner Classics, in duo con il pianista Giuseppe Andaloro. Suona il violino Antonio Stradivari “Marèchal Berthier” ex Napoleone, del 1716, della Fondazione Canale di Milano.

Orchestra da camera “Accademia di Santa Sofia” è una formazione di eccellenza che affianca ai migliori talenti emergenti le più consolidate professionalità selezionate sul territorio italiano. La sua stagione concertistica, caso unico in Italia, si svolge su tre prestigiosi palcoscenici: Benevento, Auditorium di Sant’Agostino; Napoli, Teatro Diana e Roma, Sala Dante Alighieri. La formazione, composta da 12 archi e clavicembalo, si avvale della guida di Marco Serino, primo violino e konzertmeister, e Gianluca Giganti, già primo violoncello del Teatro di San Carlo di Napoli. Recentemente l’Orchestra è stata impegnata nella registrazione di un CD affiancando la solista Anna Tifu, oggi considerata stella del concertismo internazionale. Tale disco verrà pubblicato e diffuso insieme alla famosa rivista “Amadeus”, una delle più importanti testate italiane specializzate del settore che, in occasione del lancio del disco, dedicherà all’Accademia anche la copertina.