Sabato 5 settembre, ore 20.30
Orchestra Mozart
Direttore Daniele Gatti
Musiche di Schubert, Wagner, Mozart

 

Belvedere di Villa Rufolo

Sabato 5 settembre
Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.30
Orchestra Mozart
Direttore Daniele Gatti
Musiche di Schubert, Wagner, Mozart
Posto unico € 50

Programma

Franz Schubert
Sinfonia n. 5 in si bemolle maggiore, D. 485
Allegro (si bemolle maggiore)
Andante con moto (mi bemolle maggiore)
Menuetto. Allegro molto (sol minore). Trio (sol maggiore)
Allegro vivace (si bemolle maggiore)

Richard Wagner
Idillio di Sigfrido

Wolfgang Amadeus Mozart
Sinfonia n. 40 in sol minore, K 550
Molto allegro (sol minore)
Andante (mi bemolle maggiore)
Minuetto e trio. Allegretto (sol minore)
Allegro assai (sol minore)

Daniele Gatti

Diplomato in composizione e direzione d’orchestra al Conservatorio “Verdi” di Milano, è Artistic Advisor della Mahler Chamber Orchestra (MCO). È stato Direttore principale della Royal Concertgebouw Orchestra (RCO) di Amsterdam e precedentemente ha ricoperto ruoli di prestigio presso altre importanti realtà musicali come Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Royal Philharmonic Orchestra, Orchestre national de France, Royal Opera House di Londra, Teatro Comunale di Bologna, Opernhaus Zürich, Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks e Orchestra Filarmonica della Scala sono solo alcune delle istituzioni sinfoniche con cui collabora regolarmente. Tra le nuove produzioni da lui dirette si ricordano Falstaff con la regia di Carsen (Londra, Milano, Amsterdam), Parsifal con la regia di Herheim (apertura Bayreuther Festspiele 2008), ancora Parsifal con la regia di Girard al MET di New York e quattro opere al Festival di Salisburgo (ElektraLa bohèmeDie Meistersinger von NürnbergIl trovatore). Ha inaugurato le stagioni della Scala di Milano con La traviata Don Carlo, e vi ha diretto anche Lohengrin, Lulu, Die Meistersinger von Nürnberg, Falstaff Wozzeck. Tra gli impegni più recenti Tristan und Isolde al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi e all’Opera di Roma. Nel 2016 ha avuto inizio il ciclo triennale di concerti “RCO meets Europe” che comprendeva il progetto “Side by Side” grazie al quale alcuni musicisti delle orchestre giovanili locali hanno partecipato all’esecuzione di un brano in programma. Nel 2017 ha diretto la RCO in Salome alla Nationale Opera di Amsterdam e nella stagione 2017/18 in concerto in tournée in Europa, Corea del Sud, Giappone e alla Carnegie Hall di New York. Ha diretto, inoltre, i Berliner Philharmoniker alla Philharmonie di Berlino, l’Orchestra e il Coro della Scala a Milano, ha inaugurato la stagione dell’Opera di Roma con La damnation de Faust, è stato in tournée con la MCO, è tornato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma ed è salito sul podio della Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks a Monaco e della Philharmonia Orchestra di Londra. È stato insignito del Premio “Abbiati” (miglior direttore 2015) e ha ricevuto nel 2016 l’onorificenza di Chevalier de la Légion d’honneur della Repubblica Francese. Nel 2006 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli ha conferito l’onorificenza di Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. Ha inciso con le etichette Sony Classical e con RCO Live.
Dal 1 gennaio 2019 è Direttore musicale del Teatro dell’Opera di Roma.

L’Orchestra Mozart
L’Orchestra Mozart è una compagine d’eccellenza giovane e internazionale ed è una realtà unica nel panorama italiano: creata dall’Accademia Filarmonica di Bologna e plasmata intorno al pensiero musicale di Claudio Abbado, suo direttore artistico per dieci anni, ha costruito la sua identità affiancando grandi solisti e prime parti di prestigiose orchestre a giovani talenti provenienti da ogni parte del mondo, promuovendo così occasioni di incontro e passaggio di esperienza e conoscenza tra artisti di generazioni diverse.
In ogni concerto l’Orchestra Mozart riesce a ricreare la magia di un suono inconfondibile, che nasce dalla passione e dal desiderio dei suoi musicisti di suonare assieme, sempre guidati dai migliori direttori internazionali. La ricchezza di queste diversità che si incontrano è condivisa non solo all’interno del gruppo ma anche con il pubblico e le città che ospitano l’orchestra: prima su tutte Bologna che ne è la casa.
Nei suoi anni di attività, l’Orchestra Mozart ha suonato nelle più importanti sale da concerto d’Italia e d’Europa, prime fra tutte il Musikverein di Vienna e il Teatro alla Scala di Milano. Ha collaborato, inoltre, con grandi istituzioni come l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, il Teatro San Carlo di Napoli, la Fenice di Venezia, il Carlo Felice di Genova, il Massimo di Palermo; e poi ancora con il Ravenna Festival, il Lucerne Festival, il Concertgebouw di Amsterdam, il Salzburg Festival, la Salle Pleyel di Parigi, il Palais de Beaux Arts di Bruxelles, l’Alte Oper di Francoforte, l’Auditorio Nacional di Madrid e la National Concert Hall di Budapest. Ha inciso anche numerosi album con Deutsche Grammophon che hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti.
Le produzioni dell’Orchestra Mozart hanno visto la partecipazione di solisti di fama internazionale come Martha Argerich, Alfred Brendel, Enrico Bronzi, Mario Brunello, Giuliano Carmignola, Enrico Dindo, Isabelle Faust, Vilde Frang, Hélène Grimaud, Natalia Gutman, Rachel Harnisch, Martin Helmchen, Jonas Kaufmann, Julia Kleiter, Paul Lewis, Alexander Lonquich, Radu Lupu, Sara Mingardo, René Pape, Maria João Pires, Maurizio Pollini, Vadim Repin, Yuja Wang.
L’orchestra è inoltre da sempre caratterizzata da un animo cameristico; in virtù di ciò, può presentarsi in formazioni variabili e affrontare un repertorio vasto e diversificato: dall’orchestra sinfonica, all’orchestra da camera, ad ensemble cameristici più ridotti. Al repertorio cameristico vero e proprio è dedicato il progetto parallelo dei Solisti dell’Orchestra Mozart, con cui hanno collaborato, negli anni, importanti artisti come Guy Braunstein, Bruno Canino, Till Fellner e Ingrid Fliter.
Fin dalla sua fondazione l’Orchestra Mozart è un progetto dell’Accademia Filarmonica di Bologna; la sua sede si trova a Bologna, in via Guerrazzi 13, all’interno di Palazzo Carrati, sede storica dell’Accademia Filarmonica.