Sabato 14 luglio, ore 20.00Orchestre Philharmonique de Radio France
Direttore Myung-Whun Chung

Belvedere di Villa Rufolo

Sabato 14 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00
Orchestre Philharmonique de Radio France
Direttore Myung-Whun Chung
Musiche di Ravel e Berlioz
Posto unico € 60

Programma

Maurice Ravel (1875 – 1937)
Ma mère L’Oye, Suite
Daphnis et Chloé Suite no. 2

Hector Berlioz (1803 – 1869)
Sinfonia Fantastica

 

 

L’Orchestre Philharmonique de Radio France, la cui fondazione risale al 1937, è la maggiore fra le quattro formazioni sinfoniche presenti a Radio France.

Il maestro Myung-Whun Chung ne è stato dal 2000 al 2015 Direttore musicale (oggi ricopre la carica di Direttore musicale onorario), periodo nel quale ha affinato quella sensibilità particolare che lo lega al repertorio francese. Alla testa di questa orchestra e di quella dell’Opera Bastille di Parigi, Chung si è distinto come alfiere della musica francese, di Berlioz e Bizet, di Saint-Saëns e Fauré, fino ai due grandi compositori allora viventi, Henri Dutilleux e Olivier Messiaen. Profondamente legato allo sviluppo della musica nel suo paese (Chung è Ambasciatore della Cultura della Corea del Sud), il maestro coreano ha un legame particolare con l’Italia, cominciato prima come Direttore ospite al Maggio Musicale Fiorentino e poi come Direttore stabile all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Oggi collabora intensamente con il Teatro la Fenice di Venezia e il Teatro alla Scala di Milano, dove ha colto clamorose affermazioni personali nelle Daphnis et Chloë  (1912) e Ma mere l’oye (1911). Del primo balletto Chung esegue la seconda suite, che raccoglie le ultime tre parti: la radiosa Alba in cui la natura e gli uccelli prendono vita attraverso la luce crescente, la Pantomima che descrive gli amori bucolici della ninfa Siringa e di Pan e l’irresistibile baccanale della Danza generale. Un anno prima, Ravel aveva orchestrato sei brani per pianoforte a quattro mani, Ma mère l’oye, tratti dalle celebri fiabe di Charles Perrault (la principessa Florine che si punge nella Danza dell’arcolaio, la Pavana della Bella Addormentata, il dialogo fra la Bella e la Bestia, Pollicino, Laideronette, principessa delle pagode e l’apoteosi del Giardino incantato). Quasi un secolo prima di Ravel, Hector Berlioz, aveva sconvolto il pubblico parigino presentando la Symphonie fantastique (1830), dove accompagnava i cinque movimenti con minuziose descrizioni letterarie: era nata la musica a programma romantica. Come in un romanzo onirico Berlioz narra Sogni e passioni per la donna della sua vita (l’attrice irlandese Harriet Smithson), un sontuoso Ballo, una pastorale Scena fra i campi, una grottesca Marcia al supplizio, concludendo le sue confessioni musicali con un viaggio allucinante nella Notte del Sabba.

 

 

Myung-whun Chung  (1953, Seul) è il più famoso direttore d’orchestra coreano. Ha diretto molte delle orchestre più prestigiose del mondo, dai Berliner alla Scala. Le sue numerose registrazioni, tra le quali la Turangalila Symphonie di Messiaen, Una Lady Macbeth del distretto di Mcensk di Šostakovicˇ, la Sinfonia n. 2 di Mahler e le Sinfonie di Beethoven, hanno ricevuto i riconoscimenti più prestigiosi. In Italia gli sono stati conferiti il Premio Abbiati e il Premio Toscanini. In Francia nel 1991 è stato nominato Artista dell’anno e nel 1992 il Governo francese gli ha assegnato la Légion d’Honneur. Nel luglio 2013 la Città di Venezia gli ha consegnato le chiavi della città per il suo impegno a favore della vita musicale della città e il Teatro La Fenice gli ha conferito il premio “Una vita nella musica”. Ha diretto il concerto di Capodanno 2018 alla Fenice di Venezia.

 

ORCHESTRA RADIO FRANCE

Sin dalla sua fondazione nel 1937 l’Orchestre Philharmonique de Radio France ha avuto una reputazione di primo piano nel panorama sinfonico europeo per l’eclettismo del suo repertorio, l’importanza posta sul lavoro di commissioning e creazione, la varia geometria dei suoi concerti, gli artisti ospitati e i suoi progetti educativi.

L’Orchestra, altrimenti nota come “Philhar” per i suoi numerosi fan, trova il suo spirito in Mikko Franck, il suo direttore musicale dal 2015. Succede a Gilbert Amy, Marek Janowski e Myung-Whun Chung.