Ravello Natale 2021
di Alessio Vlad  

Ravello Natale 2021
di Alessio Vlad  

2 dicembre 2021 | home, News

Ravello Natale 2021
di Alessio Vlad
Direttore artistico del Ravello Festival

Tre importanti protagonisti delle scene di oggi, insieme al desiderio di fare delle celebrazioni dell’anniversario dantesco, ricorrente nel 2021, anche l’occasione di considerare l’opera di Dante da prospettive nuove e diverse, animeranno a Ravello una rassegna, concisa ma densa di significati, legata alle festività del Natale.
La rassegna, innanzitutto, proietta l’attività culturale e di spettacolo del Festival oltre il tradizionale periodo estivo, in un progetto di destagionalizzazione della proposta turistica di Ravello che si protrae anche nell’arco invernale dell’anno, proponendo un programma culturale di elevato profilo in coerenza con la cifra identitaria dell’attività della Fondazione.
La ricerca di un rapporto tra musica e parola è una costante che ci accompagna da sempre.
Dante ha codificato nella nostra lingua la parola nel suo duplice aspetto di suono e significato.
I tre eventi, progettati appositamente e in esclusiva per Ravello, partiranno da questi presupposti.
Alessandro Preziosi, insieme a Stefano di Battista e a Daniele Sorrentino, accosterà l’assoluto dei versi danteschi all’improvvisazione del jazz.
Toni Servillo, nell’interpretazione di un testo originale, commissionato dalla Fondazione a Giuseppe Montesano, porterà l’universo di Dante nella nostra contemporaneità.
Infine, Lisette Oropesa, insieme all’Orchestra Nuova Scarlatti diretta da Fabrizio Maria Carminati, si esibirà, nel genere che più di ogni altro ha esplorato ed esaltato il rapporto tra musica e parola ed ovvero il melodramma, nel Concerto di Santo Stefano, con il quale la Fondazione intende quest’anno inaugurare una tradizione da perpetuare attraverso un appuntamento fisso della programmazione invernale.